DALLA “CLOACA MAXIMA” ALLE CANALIZZAZIONI MODERNE

DALLA “CLOACA MAXIMA” ALLE  CANALIZZAZIONI MODERNE
DALLA “CLOACA MAXIMA” ALLE CANALIZZAZIONI MODERNE

I PRODOTTI CERAMICI SEMPRE PROTAGONISTI.

I romani furono il primo popolo dell’antichità a cui si devono l’evoluzione e lo sviluppo dell’ingegneria, con tecniche così moderne e risultati talmente maestosi e duraturi, da stupire persino nel Terzo millennio. La costruzione di strade, acquedotti, impianti fognari, ponti, disseminati fin nelle più remote province dell’impero, di cui ancora oggi rimangono testimonianze tangibili, è da considerarsi uno dei tratti distintivi e forse più importanti della civiltà latina, un vero e proprio “marchio di romanità”, unico e insuperato per più di mille anni.
Tra le realizzazioni ingegneristiche più importanti vanno sicuramente menzionate la creazione a Roma di un vasto sistema di cloache, finalizzate allo smaltimento dei prodotti di rifiuto e delle acque nere. La prima fra queste, la Cloaca Maxima, fu la più antica e grande fra le opere di urbanizzazione di Roma.
L’impiego di prodotti ceramici combinata alla manutenzione continua durante tutta l’epoca imperiale hanno permesso di renderla ancora oggi funzionante ed agibile.

ACEA ATO 2 S.p.A., Società operativa del Gruppo ACEA, è il gestore del servizio idrico integrato nell’Ambito Territoriale Ottimale 2 Lazio Centrale – Roma con 3.700.000 abitanti e 112 Comuni.
Forti della tradizione d’impiego, per il Risanamento igienico sanitario del Comune di Frascati è stato realizzato il collettamento al depuratore di Roma Est con l’impiego di tubazioni in gres.
Il progetto riguarda la realizzazione di due tronchi fognari indipendenti tendenti ad ottimizzare il funzionamento della rete di Frascati e di Monte Porzio Catone mediante l’allacciamento di vari collettori già realizzati, l’eliminazione di uno scarico non a norma gravante sul Fosso del Cavaliere e la dismissione dell’impianto di depurazione a servizio della frazione di Cocciano, non più a norma.
Il costo complessivo dell’opera ammonta a 14.465.500 €, totalmente finanziata dalla tariffa; Il periodo di ammortamento: >75 anni

Gli aspetti caratteristici del progetto riguardano:
• nell’area urbana la notevole presenza di sotto servizi
• nell’area extra urbana l’attraversamento di aree archeologiche di notevole valore. Gli aspetti idraulici dell’opera sono sati caratterizzati da tratti con forti pendenze di scorrimento (>7%) con notevole azione abrasiva dei liquami
• il terreno di posa è prevalentemente di natura piroclastica trasformata con conseguente presenza di tufo e pozzolane debolmente coerenti, in alcuni tratti rocce basaltiche
• presenza di falda
• profondità di posa variabile da 1,30 a 7,30 m dal piano campagna

Le tubazioni in gres sono tradizionalmente usate nella zona e trovano motivazioni d’impiego nella particolare resistenza all’abrasione del materiale e alla sua longevità. La lunghezza limitata dei tubi è stata preferita per facilitare il superamento delle interferenze date dai sotto servizi.

La realizzazione dell’opera è stata suddivisa in due lotti appaltati con bando pubblico vinti e realizzati in trincea aperta dalle seguenti imprese:
Cicchetti Remo & Figlio S.r.l. di Torrita Tiberina – Roma
K.C. Costruzioni S.r.l. di Castiglione Cosentino – Cosenza

La progettazione è iniziata nel 2009 da parte della Società di Ingegneria “Laboratori S.p.A. del Gruppo ACEA , approvata nel 2010 e realizzata dal 2012 al 2015; la Direzione Lavori è stata affidata all’Ing. Pompei sempre di Laboratori S.p.A. e la fornitura effettuata direttamente da Società del Gres – Steinzeug Keramo, consegnando le seguenti quantità di tubazioni in gres:
DN 300 H m 1.900
DN 500 H m 895
DN 600 N m 7.220
DN 600 H m 577
Dn 800 N m 720

In conclusione possiamo affermare che quelle che oggi sono scelte responsabili, fatte nel rispetto dell’ambiente, domani si tradurranno in decisioni affidabili ed economicamente vantaggiose, la lunga vita della “Cloaca Maxima” ne è la dimostrazione.

Scarica PDF
Written By

Capelli Severino laureato in scienze Motorie all’ISEF di Roma è entrato in Società del Gres nel 1980. Dal 1989 al 1999 funzionario vendite  dell’azienda con il compito di sviluppare la promozione e le vendite nonché di coordinare le attività presso agenti e promo venditori per le regioni Lazio, Campania, Toscana, Umbria.  Dal 2000 “ Responsabile Area Centro Sud Italia”  di Società del Gres  rappresenta  un importante e competente riferimento per le esigenze della clientela e dell’organizzazione commerciale. Mail : s.capelli@gres.it

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *